Hashish e marijuana, arrestati due migranti pusher ad Aragona

Da alcuni giorni i Carabinieri della Stazione di Aragona avevano notato strani movimenti di alcuni ospiti di una comunità alloggio ubicata nel pieno centro del paese. Alcuni giovani, infatti, transitavano nei pressi della comunità e tra gli ospiti, due in particolare erano stati notati dai Carabinieri mentre si incontravano con ragazzi del luogo, destando sospetto. Durante un appostamento svolto da alcuni militari in borghese, è scattata la perquisizione per i due sospettati, diciottenni, originari del Gambia, giunti in Italia da qualche mese; dalle tasche dei loro pantaloni sono subito saltate fuori alcune dosi di hashish. Nel corso della ulteriore perquisizione effettuata nella stanza occupata dai due gambiani all’interno della comunità, i Carabinieri hanno trovato un panetto del peso di oltre mezzo etto di hashish, 30 involucri in cellophane contenenti altrettante dosi di hashish del peso di circa 40 grammi e 14 involucri in cellophane contenenti dosi di marijuana del peso di circa 20 grammi. A quel punto sono scattate le manette ai polsi dei due stranieri, arrestati in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ristretti ai domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’attività svolta, rientra nell’ambito di una intensificazione dei controlli in materia disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Agrigento, al fine di garantire la sicurezza pubblica nei luoghi di ritrovo e nelle aree maggiormente frequentate dai giovani.