Regge l’intesa M5s-centrodestra: Fico e Casellati eletti presidenti di Camera e Senato

Roberto Fico (M5S) eletto presidente della Camera con voti 422. Lo ha comunicato all’Assemblea di Montecitorio il presidente provvisorio Roberto Giachetti, rendendo noto il risultato dello spoglio.  Ecco il risultato della votazione. Fico 422 voti, Giachetti 102, Fraccaro 7, Brunetta 3. I viti dispersi sono stati 5, 60 le schede bianche, 21 le nulle. Il quorum richiesto era di 311 voti. Alla proclamazione i deputati M5S sono andati in visibilio. Il centrodestra ha applaudito come pure qualche deputato del Pd. Si è concluso lo scrutinio della terza votazione per l’elezione del vertice di palazzo Madama ed è risultata eletta Maria Elisabetta Alberti Casellati (FI), prima donna a ricoprire il ruolo di seconda carica dello Stato. A lei sono arrivati 240 voti. Valeria Fedeli (Pd) ha incassato 54 voti, mentre le bianche sono state 14. Una sola preferenza per Paolo Romani, 3 per Calderoli, 1 per Zanda, 2 per la Segre, 1 per Gasparri, 2 per Pinotti, una nulla.  L’accordo sui nomi tra centrodestra e M5S.  Maria Elisabetta Alberti Casellati al Senato e Roberto Fico alla Camera sono i candidati presidenti del nuovo Parlamento che escono ‘vincitori’ da una notte dei lunghi coltelli nella trattativa centrodestra-M5s, segnata fino all’ultimo dai veti incrociati. I loro nomi sono usciti dai vertici di Fi-Lega-Fdi, che si sono ritrovati di buon’ora con Berlusconi a palazzo Grazioli dopo lo strappo di Salvini, e dei 5 stelle all’Hotel Forum, con Di Maio e Beppe Grillo.