Terme di Sciacca, Cgil: “Non perdere altro tempo”

“Apprendiamo dalla stampa della missione palermitana della Sindaca Valenti e delle rassicurazioni che la stessa avrebbe ricevuto dai Funzionari dell’Assessorato che l’avrebbe invitata a proseguire nel percorso intrapreso. A parte la stranezza di constatare come l’Assessore Armao non fosse presente e che speriamo, poi, non contraddica questi suoi funzionari. La Sindaca rimotivata da questo incontro annuncia che da domani comincerà l’iter. Ma cos’ha impedito, dalla firma di quel protocollo della fine ottobre, finora di farlo? Nell’augurarci che non si perda più un solo giorno, continuiamo a chiedere alla Amministrazione come intende muoversi. Cos’ha in mente oltre alla redazione di un bando? Quanti e quali azioni intende l’Amministrazione mettere in campo per la ricerca del miglior partner possibile per la gestione di questo immenso patrimonio?”.

Lo scrivono in una nota Massimo Raso, Franco Colletti e Franco Castronovo, rispettivamente segretario provinciale della Cgil di Agrigento, segretario Cgil zona Sciacca, segretario Filcams, che aggiungono: “Per Noi, è evidente, il miglior partne” è quello che offre maggior garanzie circa la capacità di gestione e l’occupabilità delle persone, questione non secondaria, da valorizzare nel Bando per qualificare la scelta. Abbiamo chiesto (dalla sua elezione) un incontro con la Sindaca, ma ancora non ci è stata data l’opportunità, vorremmo comprendesse che il Sindacato non è né un intralcio né un nemico, ma un soggetto che da sempre in questa Città si è intestato battaglie di progresso e di avanzamento e si è sempre confrontato nel merito, prescindendo dalle colorazioni delle Giunte”.