Turismo, accordo tra Fai e Comune per incrementare l’affluenza turistica

«Viaggio nella bellezza dei paesaggi di Girgenti». La giunta comunale, sindaco Lillo Firetto in testa, cercando di tracciare una nuova strada per far incrementare le presenze turistiche, ha ratificato l’accordo di partenariato turistico-culturale fra il Comune e il Fai-Giardino della Kolymbethra. Un accordo che – come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – non avrà alcun onere finanziario per il Municipio ma che mira a creare stabile, autentico, fra il Giardino della Kolymbethra – che si trova nel cuore della Valle dei Templi – e il museo civico, oggi nel palazzo ex collegio dei padri Filippini. Il tutto, appunto, «con lo scopo di incrementare la reciproca affluenza turistica – secondo quanto è stato sancito nel protocollo – contribuendo alla creazione di una sana economia che abbia come perno il patrimonio culturale ed ambientale della città di Agrigento. Oltre a promuoversi vicendevolmente nelle proprie aree di influenza – prosegue il protocollo – provvederanno ad inserire, all’interno della propria programmazione, iniziative comuni volte alla diffusione di un’immagine positiva e propositiva del territorio di Agrigento, tramite la riqualificazione ambientale e una valorizzazione dei propri siti di interesse strategico, nonché alla sensibilizzazione della collettività circa il rispetto della tutela dell’arte e dell’ambiente. Iniziative che faranno parta anche delle celebrazioni previste per i 2600 anni della fondazione della città e saranno inserite nel programma denominato ‘Agrigento 2020’».