Valle dei Templi invasa dai turisti, 9.200 visitatori a Pasqua e Pasquetta

Agrigento invasa da visitatori e turisti. Nei due giorni di Pasqua e Pasquetta, la città dei templi ha vissuto ore di autentico tripudio. A non lasciare dubbi sul vertiginoso aumento di presenze che è raddoppiato, sono i dati. I numeri che cristallizzano il boom – come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – di coloro che hanno scelto Girgenti, la Valle dei Templi e  il Giardino della Kolymbethra.

Fra Pasqua – caduta come prima domenica del mese e dunque ad accesso libero, ossia senza pagare il ticket di ingresso, – e Pasquetta, i visitatori dell’area archeologica di Agrigento sono stati ben 9.200. Un dato, di suo, già sorprendente. Un dato che assume però maggior valore specie se paragonato con gli ingressi dello scorso anno quando la Valle dei Templi aveva fatto registrare – sempre per Pasqua e Pasquetta – 5.900 visitatori. «Siamo veramente molto soddisfatti – ha commentato ieri il direttore del Parco archeologico, Giuseppe Parello, – . L’aumento del numero di ingressi, rispetto all’anno scorso, è veramente vertiginoso».

Questi i numeri del Parco archeologico Valle dei Templi, successo anche per il Giardino della Kolymbetra. «Domenica di Pasqua – ha spiegato il direttore Giuseppe Pilato al Giornale di Sicilia – abbiamo praticamente raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2017. E l’affluenza è stata importante, contrariamente a quanto è accaduto in passato, anche durante il pomeriggio. Fra sabato, domenica e lunedì siamo arrivati a 1.500 presenze.

In aumento il numero di visitatori che hanno scelto, nel weekend di Pasqua, di fare tappa nel centro storico di Agrigento. Circa un migliaio i turisti per le strade del centro storico, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, che complessivamente hanno scelto di visitare il Museo Diocesano_Mudia, la chiesa Santa Maria dei greci, la Chiesa San Lorenzo e la Torre della Cattedrale facendo registrare numeri importanti.