Porto Empedocle, Cancelleri (M5s): “Giunta Carmina avvia risanamento casse comunali”

“In Sicilia tutte le volte che abbiamo vinto in un Comune, abbiamo scoperto che quelli prima di noi si sono praticamente mangiati tutto. Non ci spaventa mettere le mani laddove gli altri hanno lasciato dei disastri. L’amministrazione Carmina, con gli assessori, la parte amministrativa, partendo dal segretario comunale a tutto lo staff dei dipendenti consiglieri comunali, compresi quelli di opposizione, si sono assunti la responsabilità di restituire dignità e servizi ai cittadini. A loro va il mio plauso per aver avviato l’iter per restituire nel più breve tempo possibile un comune con le casse in buona salute”. A dichiararlo è il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giancarlo Cancelleri intervenuto ieri mattina a Porto Empedocle (Ag), nel corso della conferenza stampa convocata dal Sindaco della città Ida Carmina, per svelare le cifre del disavanzo rendiconto comunale che ammontano a ben 12 milioni di euro. All’incontro era presente anche il deputato regionale M5S agrigentino Giovanni Di Caro.

“Dal rendiconto finanziario 2014 – ha spiegato Ida Carmina – sarebbe risultato un avanzo di amministrazione, poi ribaltato dai conti emersi dal rendiconto dell’anno 2015. Conti che non sarebbero corrispondenti a quanto annunciato dalle precedenti amministrazioni comunali che ora portano ad una vera e propria crisi finanziaria delle nostre casse comunali. Obiettivo è mettere un punto e ridare servizi e dignità ai nostri concittadini. “Il Movimento 5 Stelle, così come analizzato anche da Milano Finanza, può essere definito come l’esperto del risanamento dei conti pubblici. Coloro i quali venivano definiti come grandi esperti di politica e amministrazione – sottolinea ancora Cancelleri – probabilmente non sapevano fare i conti, oppure, come potrebbe dirci la magistratura contabile, questi conti li sapevano fare fin troppo bene… In questo anno e mezzo, siamo stati chiamati a chiedere tanti sacrifici ai cittadini. Adesso si aspetta l’approvazione in consiglio comunale del bilancio 2016 stabilmente riequilibrato.

Questo significa che stiamo dando a Porto Empedocle le basi per potere ricominciare a fare investimenti. Io spero però che le responsabilità del passato vengano a galla e chi ha sbagliato le paghi. Abbiamo depositato un pacchetto di riforme in finanziaria, nella speranza che governo e maggioranza le accolgano, che prevedono, tra le altre cose, la prerogativa, da parte dei comuni di ricevere dalla Regione Siciliana due trasferimenti per semestre, con il secondo trasferimento da ricevere entro l’anno. Il primo del 60% e il secondo del 40%. Questo per evitare il ricorso, da parte dei comuni alle famose anticipazioni di cassa per le quali ovviamente le banche fanno pagare i dovuti interessi. Noi abbiamo proposto a Musumeci un pacchetto di priorità per la Sicilia. Lui al momento – chiosa Cancelleri – ha scelto invece Cuffaro, Lombardo ed ha addirittura riesumato Cardinale”.