Vinitaly 2018, premiati i 21 Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana

Nella giornata inaugurale di Vinitaly, ieri, sono stati consegnati i 21 Premi ai “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana”. Il riconoscimento, intitolato all’ideatore di Vinitaly, Angelo Betti, viene assegnato fin dal 1973 ai grandi interpreti del mondo enologico italiano, su segnalazione degli assessorati regionali all’agricoltura. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese e il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani.

Per il 52° Vinitaly, le insegne del Premio Angelo Betti sono state attribuite a: Emilia Monti (Abruzzo); Azienda Agricola Marino Francesco (Basilicata); Orlando Sculli (Calabria); Luciano Pignataro (Campania); Luciano Zeoli (Emilia-Romagna); Paolo Comelli (Friuli Venezia Giulia); Gabriella Fiorelli (Lazio); Azienda Agricola Calvini (Liguria); Brescianini Silvano (Lombardia); Soc.Agr. La Staffa di Baldi Riccardo & C. (Marche); Antonio Valerio (Molise); Azienda Agricola Selezione Teo Costa (Piemonte); Stephan Filippi (Provincia Autonoma di Bolzano); Antonio Stelzer (Provincia Autonoma di Trento); Marianna Cardone (Puglia); Pietro Cella (Sardegna); Antonio Barraco (Sicilia), nella foto; Bandinelli Roberto (Toscana); Azienda Vinicola Falesco (Umbria); Rudy Sandi (Valle d’Aosta); Valter Brondolin (Veneto).