Giunta di Sciacca approva il bilancio 2018-2020, sindaco: soddisfazione per i tempi veloci

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Francesca Valenti, ha approvato il bilancio di previsione 2018-2020. Primo elemento di novità, si evidenzia, è la tempistica. L’esecutivo comunale esprime particolare soddisfazione “per i tempi notevolmente brevi, in considerazione del fatto che negli ultimi anni lo strumento finanziario è stato approvato in Giunta a fine ottobre”. “L’Amministrazione comunale – dice il sindaco Francesca Valenti – ringrazia tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato”. Entrando nel merito, il sindaco afferma che si tratta di un bilancio equilibrato, concreto, rispettoso, dinamico. “Equilibrato – spiega il sindaco Francesca Valenti – perché non prevede la copertura della spesa corrente con entrate straordinarie. L’unica entrata straordinaria, legata al contenzioso con Aeroviaggi, è stata destinata a investimenti. È un bilancio anche rispettoso dei richiami della Corte dei Conti perché si è iniziato un percorso volto a superare tutte quelle criticità che erano diventate strutturali. In quest’ottica, è un importante esempi: l’adeguata lotta all’evasione dei tributi locali e il recupero delle entrate”.

“È poi un bilancio concreto e attento ai bisogni dei cittadini – continua il sindaco Valenti –. Segnalo la previsione di un investimento per 1 milione e mezzo, attraverso l’accensione di un mutuo, da destinare alla manutenzione straordinaria di strade urbane e rurali, pubblica illuminazione, video sorveglianza, realizzazione e manutenzione di parchi attrezzati e manutenzione di impianti sportivi. È, infine, uno strumento finanziario dinamico e flessibile. L’approvazione in Consiglio comunale, verosimilmente entro fine maggio, qualora si presentassero particolari esigenze, consentirà di intervenire in tempo utile attraverso opportune variazioni”. “Chiaramente – conclude il sindaco – è solo l’inizio. Non si sono potute dare tutte le risposte che la città attende ma è, certamente, un inizio confortante che fa bel sperare per il proseguo”.