Risoluzione contratto Girgenti Acque, La Rocca Ruvolo: “Ora ridare ossigeno ai cittadini vessati”

“Oggi abbiamo raggiunto un traguardo importante inseguito da anni, esprimo grande apprezzamento per la decisione unanime dei sindaci agrigentini”. Lo ha detto il sindaco di Montevago, Margherita La Rocca Ruvolo, a margine della riunione dell’assemblea dell’Ati agrigentino che ha approvato oggi l’ordine del giorno con il quale è stato dato mandato all’avvocato Giuseppe Mazzarella di avviare l’iter di contestazione delle inadempienze di Girgenti Acque per la risoluzione del contratto.

“L’inizio dell’iter di risoluzione del contratto con i mezzi che l’avvocato Mazzarella indicherà è un punto significativo. Per una volta la politica, all’unanimità, ha ottemperato ad un obbligo rispetto a quelle che sono state le inadempienze del gestore in questi dieci anni. Puntare alla risoluzione del contratto vuol dire innanzitutto ridare ossigeno ai cittadini vessati. E’ adesso importante – ha sottolineato Margherita La Rocca Ruvolo – avere grande senso di responsabilità sul processo di transizione tra quello che è stata la gestione di questi anni e quello che l’Ati deve cominciare a fare per garantire un servizio idrico più efficiente e costi più bassi. Occorre fare attenzione a non perdere i finanziamenti per i lavori  di rifacimento delle reti idriche e di ristrutturazione dei depuratori lasciati in completo abbandono e sui cui più volte è intervenuta la magistratura. L’avvocato Mazzarella ci darà gli strumenti giuridici per avviare l’iter della risoluzione”.