Giornalismo, Premio Francese a Caruana e a Minari

Tre scuole e sei giornalisti sono stati premiati nella 21ma edizione del premio giornalistico nazionale intitolato a Mario e Giuseppe Francese, il cronista del Giornale di Sicilia ucciso dalla mafia il 26 gennaio 1979 e suo figlio, nell’aula magna del liceo classico “Vittorio Emanuele II” di Palermo. Premio per gli studenti di tre istituti palermitani: il liceo classico “Vittorio Emanuele II”, lo scientifico “Benedetto Croce” e il classico internazionale “Giovanni Meli”. È stata assegnata anche una menzione speciale al liceo Don Bosco Ranchibile. Daphne Caruana Galizia ed Elia Minari sono i vincitori dei principali riconoscimenti del premio giornalistico. La giornalista investigativa maltese, che ha svelato i “buchi neri” degli intrecci fra malaffare e politica della sua isola, e il coordinatore della web-tv emiliana Cortocircuito sono i vincitori. Le menzioni speciali sono andate a Sandra Figliuolo, Antonio Fraschilla, Luigi Perollo e Fulvio Viviano.