Elezioni a Cianciana: sfida tra Sanzeri e Martorana, alta tensione verso il voto

Sarà sfida a due alle elezioni amministrative ciancianesi del 10 giugno prossimo. In corsa per la poltrona di sindaco ci sono il commercialista Francesco Martorana e il medico Salvatore Sanzeri. Il primo ha una storia politica di centrodestra, il secondo di centrosinistra, ma stavolta entrambi sono sostenuti da due liste civiche trasversali. Martorana, 48 anni, sposato e padre di due figli, è il vice sindaco uscente della giunta Alfano ed è sostenuto dalla lista civica “Uniti per il bene comune”. Sanzeri, 65 anni, anche lui sposato e padre di due figli, è già stato deputato all’Assemblea regionale siciliana e sindaco di Cianciana  per dieci anni e adesso, dopo una pausa di cinque anni, torna alla carica con il sostegno della lista civica “Insieme per Cianciana”.

“Stiamo definendo il programma elettorale, il primo punto – ha detto Salvatore Sanzeri al Giornale di Sicilia è la difesa dell’acqua pubblica, è per noi un punto d’onore. Poi puntiamo a migliorare il servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti e ridurre la tariffa. Sviluppare ancora di più, collegandosi con tutto il bacino dei Sicani, la rete d’accoglienza che in questi anni ha fatto di Cianciana uno dei centri siciliani preferiti dai turisti stranieri. L’obiettivo – ha proseguito – è quello di collegare al meglio le zone di mare con quelle di montagna e Cianciana può giocare un ruolo importante perché è da dieci anni che è in prima linea su questo fronte. E poi – ha aggiunto – massima attenzione alle richieste giovani, la mia sfida, oltre a tentare di dare risposte alle nuove generazioni, è quella di traghettare il paese verso una nuova classe dirigente. Non è possibile – ha sottolineato Sanzeri – che in Italia i leader nazionali hanno nemmeno 40 anni e a Cianciana persone con una certa età siano in qualche modo ‘costrette’ a scendere in campo”.

“Scendo in campo come candidato sindaco per il bene del mio paese, la mia candidatura – ha detto Francesco Martorana che ha una lunga esperienza politica e amministrativa alle spalle – intende dare continuità all’attuale amministrazione comunali che ha portato buoni risultati. Mi impegnerò prioritariamente – ha proseguito il candidato della lista ‘Uniti per il bene comune’ – per l’acqua pubblica, per dare nuove opportunità ai giovani, per incrementare il turismo, per favorire l’agricoltura e per migliorare il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. In questi giorni – ha spiegato Martorana – stiamo svolgendo una serie di incontri per definire il programma da presentare agli elettori, nella mia lista ci saranno tanti sia veterani che giovani che intendono dare un contributo al paese”.

Verso il voto alta tensione a Cianciana. Intimidazione ai danni dell’ex deputato regionale del Pd Giovanni Panepinto. Ignoti hanno tagliato le quattro ruote della sua auto – una Bmw X1 – che si trovava parcheggiata a Cianciana, in corso Nazionale, mentre l’ex parlamentare stava partecipando alla presentazione della lista civica a sostegno del candidato sindaco Salvatore Sanzeri. Il danneggiamento dell’auto è avvenuto sabato sera tra le ore 21 e le 23. Panepinto, tra i dirigenti regionali del Partito democratico, attualmente presidente della Smap (la società per lo sviluppo del Magazzolo Platani) e segretario comunale a Lampedusa e a Godrano, ha presentato denuncia contro ignoti ai carabinieri della stazione di Bivona che hanno dato il via alle indagini nel tentativo di individuare l’autore, o gli autori, di quello che sembra a tutti gli effetti un atto intimidatorio a sfondo politico. Giovanni Panepinto è un politico con una lunga esperienza alle spalle, per circa trent’anni è stato sindaco della città delle pesche e vanta tre legislature all’Ars; ha mancato per un soffio la rielezione alle ultime Regionali ma non ha smesso di fare attività politica in prima linea e non ha intenzione di mollare. “Se qualcuno pensa di intimorirmi con atti di questo tipo – ha detto l’ex deputato dem – non mi conosce bene, nessuno potrà impedirmi di svolgere la mia attività politica con la stessa passione e la stessa determinazione di sempre”.