Salute, ad Agrigento ‘Il Piatto Forte 4 Sicily’ per la prevenzione delle fratture da fragilità

Controlli gratuiti e informazioni sulle fratture da fragilità dovute all’osteoporosi che oggi colpisce oltre 560mila siciliane: l’appuntamento con la salute delle ossa è sabato 12 maggio dalle ore 10 alle 18 ad Agrigento, in Piazza Cavour. Arriva il camper della campagna Il Piatto Forte 4 Sicily, partito da Trapani e che percorrerà i capoluoghi della nostra Regione con un team di specialisti a disposizione dei cittadini per sensibilizzare sulla patologia e offrire un test sul rischio di fratture ossee, di cui soffre il 75% della popolazione femminile over 60.

“Se non trattata, l’osteoporosi rende le tue ossa fragili come porcellana” è il claim della campagna, promossa da FIRMO – Fondazione Italiana per la Ricerca sulle Malattie dell’Osso in partnership con Amgen ed Echolight con il Patrocinio della Regione Sicilia e dei 9 Capoluoghi coinvolti, che percorrerà tutta la Sicilia dall’11 al 23 maggio con un tour di screening e sensibilizzazione. L’obiettivo è duplice, accrescere l’informazione su questa patologia silenziosa e sottodiagnosticata e sensibilizzare la popolazione sulle fratture da fragilità, che oggi possono essere evitate attraverso una adeguata prevenzione fatta di semplici regole: un’alimentazione corretta, un’attività fisica regolare e un trattamento farmacologico tempestivo.

«Il Piatto Forte 4 Sicily è una campagna di grande valore e utilità – dichiara Fausto Crapanzano, Direttore U.O. Medicina Fisica e Riabilitativa, ASP di Agrigento –principalmente per due motivi: da una parte contribuisce ad aumentare la consapevolezza tra i cittadini siciliani su una patologia che dà pochi segni di sé e viene spesso sottovaluta, come l’osteoporosi; dall’altra dà loro accesso a un primo screening sul rischio di fratture da fragilità. Un altro messaggio fondamentale è quello legato alla prevenzione cosiddetta secondaria: riconoscere e trattare tempestivamente l’osteoporosi può contribuire infatti a migliorarne notevolmente la prognosi, salvaguardando la salute delle ossa e diminuendo il rischio di fratture e ri-fratture». In Piazza Cavour saranno collocati un gazebo e un camper che coinvolgeranno la popolazione in diverse attività: informazione e prevenzione, grazie alla distribuzione di materiale educazionale e alla presenza di medici specialisti e nutrizionisti che risponderanno alle domande dei cittadini; screening, mediante la compilazione di un questionario e con la valutazione gratuita del rischio di frattura attraverso la misurazione della densità minerale ossea da parte di personale specializzato. A bordo del camper sarà utilizzato l’innovativo dispositivo EchoS (sviluppato da Echolight), il primo sistema, per la diagnosi precoce dell’osteoporosi attraverso un semplice esame ecografico, rapido e accurato e senza l’utilizzo di radiazioni ionizzanti.  Per maggiori informazioni sull’osteoporosi: www.fondazionefirmo.com