Commemorazione Falcone e Borsellino, studenti meritevoli di Montallegro il 23 maggio a Palermo

Sono trascorsi 26 anni da quel 23 maggio 1992, tragica data che segna la strage di Capaci, in cui per mano mafiosa furono uccisi il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta. È a questi ultimi, agli ‘angeli’ del passato e del presente, agli uomini e alle donne delle scorte che hanno rischiato e rischiano quotidianamente la vita che verrà dedicato il XXVI anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio. Oltre ai giudici Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, si ricorderanno a gran voce i nomi dei loro agenti di scorta: Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina.

Anche quest’anno protagonisti delle iniziative commemorative i giovani: coinvolti circa 70mila studenti e studentesse di tutta Italia nella campagna #PalermoChiamaItalia, promossa dal ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone. Le celebrazioni istituzionali si terranno mercoledì mattina nell’Aula Bunker dell’Ucciardone, luogo in cui si è svolto il maxiprocesso. Alle manifestazioni parteciperà il presidente della Camera, Roberto Fico, che sarà presente a Palermo.

Alle iniziative di commemorazione a Palermo parteciperanno anche gli “studenti meritevoli” di Montallegro accompagnati dai docenti, dal presidente del consiglio Giuseppe Iacono e dal sindaco Rina Scalia. L’iniziativa, in continuità con gli anni precedenti, è promossa dalla presidenza del consiglio comunale.