Scala dei Turchi, ok progetto per messa in sicurezza e tante novità in arrivo: dal trenino turistico all’illuminazione a led

E’ stato approvato ieri, nel corso della conferenza di servizi convocata dal sindaco Lillo Zicari, il progetto per la messa in sicurezza della Scala dei Turchi, da cinque mesi chiusa al pubblico per rischio crolli. Si tratta di un progetto della Protezione civile, da 380 mila euro, che, come ha spiegato il primo cittadino, “prevede il disgaggio per la messa in sicurezza della parete rocciosa, delle trincee drenanti e una rete metallica come protezione”.

Scala dei Turchi, progetto per messa in sicurezza

“Abbiamo stipulato un protocollo con la Protezione civile – ha detto il sindaco di Realmonte – per la redazione del progetto approvato durante la conferenza di servizi con i pareri favorevoli di tutti gli enti competenti, sarà adesso il comune a presentare l’istanza di finanziamento all’assessorato regionale Territorio e Ambiente nell’ambito degli interventi da poter effettuare contro il dissesto idrogeologico. Una volta messa in sicurezza, la scogliera potrà essere riaperta al pubblico”.

Percorso turistico unirà terrazze panoramiche

Intanto, sono già partiti i lavori per la realizzazione di un percorso che unirà le due terrazze panoramiche che si affacciano sulla scogliera di marna bianca. Si tratta del belvedere realizzato in collaborazione con il Fai e poi ampliato dal comune e del belvedere in cui sono state realizzate le scene del Giovane Montalbano. “Stiamo realizzando il percorso che collega le due terrazze panoramiche in sicurezza, quindi oltre la sede stradale. I lavori – ha detto il sindaco – sono in corso d’opera da qualche giorno, si stanno realizzando degli steccati in legno”.

Rinnovato servizio civico per la sorveglianza

Nel frattempo, è già partito il progetto di servizio civico estivo per la sorveglianza dei luoghi. Le persone impegnate nel progetto, oltre a fornire informazioni ai turisti, dovranno prestare attenzione a che nessun visitatore rimuova marna dalla scogliera o abbandoni rifiuti, segnalando eventualmente i fatti alla polizia municipale con la quale saranno in costante contatto.

Nuova luce per la scogliera di marna bianca

Entro l’estate nuova illuminazione per la Scala dei Turchi. E’ stato finanziato il progetto “Consume Less in Mediterranean Touristic Communities” che si pone l’obiettivo di ridurre in maniera significativa gli sprechi a livello energetico, idrico e dei rifiuti a livello locale. Il costo complessivo dell’intervento è di circa 15 mila euro e prevede l’istallazione di dodici pali per l’illuminazione. Obiettivo è la promozione di una crescita sostenibile attraverso uno sviluppo di strategie integrate di gestione delle risorse energetiche e per la promozione di modelli di turismo basati sulla valorizzazione del patrimonio storico e naturalistico. “Il progetto – ha spiegato il sindaco – si concentra in particolare sulla specificità delle aree turistiche, all’interno delle quali è necessario definire ed implementare politiche per la sostenibilità mirate alla riduzione dei consumi di acqua, energia e alla produzione dei rifiuti, attraverso la messa in campo di differenti tipi di azioni che tengano conto delle peculiarità delle aree turistiche come la nostra Scala dei Turchi ormai conosciuta in tutto il mondo e meta di migliaia di turisti non solo nel periodo estivo”.

Trenino turistico da Realmonte alle spiagge

Tra le novità in arrivo per l’estate 2018 anche un trenino turistico che collegherà Realmonte con Lido Rossello, la Scala dei Turchi e Punta Grande. “Un’impresa si è già aggiudicata l’appalto e il nuovo servizio dovrebbe partire tra la fine di giugno e l’inizio di luglio. Così, finalmente, il centro abitato sarà collegato con le località balneari. Aspettiamo di definire l’iter per le autorizzazioni, abbiamo già attuato la procedura con l’assessorato regionale alle Infrastrutture i cui tecnici già nei primi giorni di giugno verranno a fare un sopralluogo. E’ un servizio molto importante – ha sottolineato Zicari – sia per il paese sia per i turisti che arrivano a Realmonte in autobus e che così non avranno più difficoltà a raggiungere la Scala dei Turchi e le altre località balneari”.