Mafia, bando per gestione beni confiscati a Cattolica Eraclea

“E’ stato pubblicato all’albo pretorio on-line del sito istituzionale del comune di Cattolica Eraclea, www.comune.cattolicaeraclea.ag.it, avviso pubblico per ‘Affidamento e gestione in uso degli immobili confiscati alla criminalità organizzata facenti parte del Patrimonio Indisponibile del Comune di Cattolica Eraclea’. La documentazione occorrente per la partecipazione può essere scaricata dai file pdf allegati al presente avviso oppure ritirata presso l’Ufficio Tecnico Comunale”. Lo comunica in una nota il dirigente dell’Utc di Cattolica Eraclea Francesco Campisi.

ISTANZA E AVVISO PUBBLICO

Sono tre, finora, i beni sottratti a Cosa nostra cattolicese già utilizzati a fini sociali o istituzionali come prevede la legge Rognoni-La Torre. Uno degli appartamenti confiscati in via Enna a Domenico Terrasi è stato assegnato alle suore e un altro appartamento all’arciprete. Risulta invece assegnato e utilizzato come deposito comunale un magazzino in via Gorizia confiscato al defunto Gaetano Amodeo. Con questo nuovo bando si punta ad assegnare 11 beni non ancora utilizzati: case, casolari, terreni.

Lo scorso marzo è stata data alle fiamme una villa confiscata, ancora in fase di completamento, che si trova in contrada Bonura.