Migranti, cardinale Montenegro: “Soluzione non è ‘mettiamoli fuori’, aspettiamo decisioni Salvini”

“E’ chiaro che la responsabilità dei morti non è solo una questione di proclami solo elettorali, sono morti che pesano sulla coscienza di tutti. Una soluzione va trovata, ma se è ‘mettiamoli fuori’ diventa problematico, perché sono vite umane e non si possono scartare come se niente fosse”. Così il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Commissione Cei per la Carità, ha commentato a Vatican News le dichiarazioni del nuovo ministro dell’Interno Matteo Salvini sull’immigrazione. “Per adesso siamo in attesa di cosa il ministro intende fare”, ha spiegato ancora Montenegro: “adesso che Salvini siede dietro una scrivania e dovrà fare scelte, credo che solo dopo queste scelte, non soltanto sulle sue promesse o sui desideri, si possono dare giudizi”. E sull’aiuto dell’Europa, il porporato ha aggiunto che “chissà perché la politica non ha il coraggio di cominciare a scrivere questa pagina. La soluzione non può essere affidata a una sola nazione. Il discorso è complesso e va affrontato, finora c’è stato uno scaricabarile”.