Scala dei Turchi ancora chiusa per rischio crolli, il sindaco: presto soluzione per raggiungere la scogliera

“Stiamo cercando una soluzione alternativa al progetto della passerella per consentire ai turisti di raggiungere la Scala dei Turchi in attesa che venga messa in sicurezza la scogliera. Le barriere resteranno ma si creerà una sorta di percorso nell’acqua bassa, ma stiamo valutando diverse ipotesi per rendere fruibile il luogo, entro il mese di giugno ci saranno delle novità”. Lo annuncia il sindaco di Realmonte Lillo Zicari nel giorno in cui alla Scala dei Turchi inizia la bonifica degli ancoraggi abusivi e pericolosi accanto alla scogliera bianca ormai da diversi anni tra le mete turistiche più conosciute della Sicilia.

“Per la prima volta – dice il primo cittadino – abbiamo rimosso quasi tutti gli ormeggi di ferro accanto alla Scala dei Turchi, ne restano alcuni e provvederemo nei prossimi giorni. Una vera e propria bonifica necessaria per rimuovere rischi e pericoli per i turisti, visto che i paletti di ferro, piantati lì da una ventina d’anni, erano evidentemente pericolosi per chi faceva il bagno. Adesso – spiega Zicari – stiamo lavorando per consentire il passaggio nell’acqua bassa, entro questo mese consentiremo l’accesso almeno dal mare. Questa la soluzione a cui stiamo pensando visto che, per quanto riguarda il progetto della passerella, non è ancora arrivato il via libera della Soprintendenza dei Beni culturali e ambientali di Agrigento”.

Intanto, trovano l’accesso sbarrato i turisti che arrivano in questi giorni in massa alla Scala dei Turchi. Dopo la conferenza dei servizi che ha varato un progetto da 380mila euro per la messa in sicurezza, si attende il finanziamento della Regione nell’ambito degli interventi urgenti contro il dissesto idrogeologico. Si tratta di un progetto della Protezione civile, da circa 380 mila euro, che prevede il disgaggio per la messa in sicurezza della parete rocciosa, delle trincee drenanti e una rete metallica come protezione. Nel frattempo proseguono i lavori per il nuovo percorso di collegamento e riqualificazione delle due terrazze panoramiche che si affacciano sulla suggestiva scogliera di marna bianca, quella realizzata in collaborazione con il Fai e poi ampliata dal comune e quella diventata famosa grazie alle scene della fiction del Giovane Montalbano su Rai 1, e per la nuova illuminazione alla Scala dei Turchi. Saranno installati dodici nuovi pali dell’illuminazione nell’ambito del progetto Consume Less in Mediterranean Touristic Communities. Tra le novità in arrivo per l’estate 2018 anche un trenino turistico a pagamento che collegherà Realmonte con Lido Rossello, Punta Grande e la Scala dei Turchi. A gestire il servizio sarà un’impresa che si è aggiudicata l’appalto bandito dal comune, “già effettuate in questi giorni – ha spiegato il sindaco – le prime prove tecniche, nei prossimi giorni partirà il nuovo servizio”.