Agricoltura sostenibile, l’Azienda Agricola G. Milazzo sostiene il 24° Congresso Internazionale ISDRS

Sono iniziati oggi e termineranno il 15 giugno a Messina i lavori della 24a conferenza mondiale della International Sustainable Development Research Society (ISDRS è un network globale di oltre 1200 studiosi e professionisti dello sviluppo sostenibile, operanti in tutti i continenti) dal titolo “ACTIONS FOR A SUSTAINABLE WORLD: FROM THEORY TO PRACTICE”, che si terrà presso il Dipartimento di Economia dell’Università di Messina. Il tema del congresso consentirà ai partecipanti di concentrarsi sul modo in cui la teoria e i metodi dello sviluppo sostenibile si stiano traducendo in pratica, e se tali strumenti, e la relativa attuazione, garantiranno il raggiungimento degli obiettivi internazionali, come quelli stabiliti dalle Nazioni Unite nell’Agenda per lo sviluppo sostenibile del 2030.

Sono attesi oltre 300 partecipanti, provenienti da tutto il mondo. Un appuntamento di altissimo valore scientifico e un momento di riflessione e stimolo per il mondo dell’imprenditoria e delle istituzioni che è chiamato a cogliere questa importantissima sfida in termini di innovazione in chiave di sviluppo sostenibile sia dal punto di vista sociale che ambientale. Per questo l’Azienda Agricola G. Milazzo ha accolto con entusiasmo l’invito a sostenere queste giornate attraverso l’azione dimostrativa di mitigazione delle emissioni inquinanti di gas ad effetto serra con la donazione di alberi all’Università di Messina, fornendo così il proprio contributo all’abbattimento della “Carbon Footprint”.

Come osserva Saverio Lo Leggio, titolare dell’azienda, “produrre in maniera “pulita” e sostenibile rappresenta una sfida complessa, sia dal punto di vista scientifico che pratico ed organizzativo. Valutiamo positivamente i momenti di studio e di confronto, come il Congresso Internazionale della International Sustainable Development Research Society (ISDRS), che danno la possibilità di confrontare gli obiettivi internazionali con le ricadute concrete nelle realtà locali e consentono di condividere i migliori “modus operandi”, provenienti da realtà diverse che affrontano lo stesso problema. L’Azienda Agricola G. Milazzo è fatta da uomini e donne che lavorano, con la terra e sulla terra, convinti che non esista alternativa al rispetto ed alla cura dell’ambiente affinché questo possa continuare a regalarci frutti sani e buoni. Dal nostro osservatorio privilegiato percepiamo quotidianamente quanto importante sia la custodia dell’ambiente in cui agiamo e quanto fragile sia l’equilibrio su cui si basa. La qualità, che è il nostro obiettivo finale, passa inevitabilmente per il rispetto dell’ambiente ed è per questo che interpretiamo il lavoro di viticultori anche come Custodi del territorio.

Per l’azienda Milazzo la sostenibilità è un fattore chiave. 100% biologici certificati con un percorso tecnico agronomico avviato già alla metà degli anni ’80 e proseguito con costanza anche attraverso la strada delle certificazioni internazionali ISO, che l’ha portata nel 2013 a cimentarsi in un percorso e in una sfida imprenditoriale e tecnica ancora più complessa, quella della Sostenibilità. Il primo mattone è già stato posato con la certificazione dell’impronta di carbonio sui prodotti dell’azienda, ISO/TS 14067:2013, a cui è seguita la ISO/50001 sulla gestione energetica. In parallelo è stato avviato un progetto di ampliamento e miglioramento strutturale della cantina e delle vigne finalizzato al contenimento dell’impronta di carbonio e a preservare e migliorare l’ambiente in cui opera.