Nuova rete ospedaliera, Iacolino e Falzone: “Giù le mani dall’ospedale di Agrigento”

“L’Ospedale di Agrigento rappresenta un costante punto di riferimento per una platea sempre più vasta di utenti-anche di altre province -che se ne avvalgono. In una realtà seppur contrassegnata dalla carenza di risorse e personale e da limiti strutturali, l’Ospedale provinciale di Agrigento ha nel tempo rafforzato l’offerta assistenziale, anche con il sacrificio personale di medici, infermieri, tecnici ed il restante personale. Si ha notizia che la prossima settimana l’assessore regionale alla Sanità consegnerà la proposta di nuova rete ospedaliera regionale alle organizzazioni sindacali ed alla competente Commissione del Parlamento siciliano. Risulta che l’Ospedale di Agrigento verrebbe fortemente penalizzato con la ventilata soppressione della figura di primario di significativa realtà assistenziali e la riduzione di posti letto, anche di reparti dell’Area di Emergenza”. Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali agrigentini Salvatore Falzone e Giorgia Iacolino, che aggiungono: “Allora, caro Assessore Razza, giù le mani dall’ospedale di Agrigento-continuano Iacolino e Falzone- che, invece, dovrebbe essere potenziato con l’aumento di posti letto nei reparti ad elevato livello assistenziale ed una speciale attenzione-con risorse dedicate-al Pronto Soccorso. Daremo battaglia nelle competenti sedi-concludono Iacolino e Falzone-per garantire un consolidamento della funzione assistenziale ospedaliera di Agrigento, auspicando sin d’ora l’attenzione e l’intervento dell’on. Margherita La Rocca Ruvolo, nella sua qualità di Presidente della commissione Sanità del Parlamento regionale”.