Nella Valle del Balìce si celebra la Giornata del Rifugiato

Il Belice celebra la Giornata del Rifugiato. L’appuntamento annuale è voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di oltre 60 milioni di rifugiati in tutto il pianeta. L’attività verrà svolta a Santa Margherita, Montevago e Sambuca di Sicilia. Con la «Giornata Mondiale del Rifugiato« si vogliono invitare tutte le persone a riflettere sui milioni di rifugiati e richiedenti asilo che sono costretti a fuggire da guerre e violenze, che lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. Per celebrare quest’evento la cooperativa sociale «Quadrifoglio», ente gestore del progetto Sprar di Santa Margherita Belice, in collaborazione con i Comuni Santa Margherita, Montevago e Sambuca di Sicilia (enti titolari dei progetti Sprar) e le associazioni presenti sui territori, proporranno, sabato 29 giugno, con inizio alle 17,30, nei tre centri agrigentini, una serie di iniziative sociali e culturali. L’evento – come si legge sul Giornale di Sicilia – vuole promuovere i processi di inclusione e integrazione degli stranieri presenti nei territori. A Montevago, in piazza della Repubblica, distribuzione di brochure e magliette. Il gruppo si sposterà poi presso la struttura Sprar di Montevago dove verranno «Aperte le Porte» come momento di incontro e conoscenza del progetto Sprar, per aderire alla campagna «WithRefugees2018 – Unhcr-Sprar».

Il gruppo si recherà poi presso la struttura di Santa Margherita, in via Brancati, dove verranno «Aperte le Porte» e offerto un rinfresco. Il percorso continuerà nella piazza di Santa Margherita dove si visiteranno i ruderi e il museo della memoria. A Sambuca, sempre alle 17,30, in piazza della Vittoria, distribuzione di brochure e magliette. Dalla piazza della Vittoria avrà inizio la visita guidata del borgo di Sambuca di Sicilia. Al termine del percorso, il gruppo si sposterà presso lo Sprar di Sambuca di Sicilia, in via Berlinguer 17, dove verranno «Aperte le Porte» come momento di incontro e conoscenza del progetto. I due gruppi provenienti da Santa Margherita di Belice e da Sambuca di Sicilia si incontreranno, alle 20,30, presso la villa comunale di Santa Margherita di Belice, dove si terrà una festa che sarà caratterizzata da momenti conviviali e di intrattenimento musicale e terminerà con uno spettacolo di giocoleria. Una volta transitati dagli hotspot e dai centri di prima accoglienza, i richiedenti asilo vengono assegnati alla seconda accoglienza, entrano cioè a far parte del programma Sprar, sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.