Migranti: arrestato trafficante tunisino, era sfuggito all’arresto nell’operazione Scorpion fish

La Polizia francese ha eseguito un mandato di arresto europeo emesso dal Gip di Palermo nei confronti di Ben Ammar Fathi, 50 anni, trafficante di uomini, di origini tunisine. Sfuggito all’arresto nel corso dell’operazione “Scorpion Fish”, condotta dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Palermo, dal 2017 viveva a Tolone. Secondo l’inchiesta Fathi faceva parte di un’organizzazione criminale transnazionale che gestiva i viaggi in mare di migranti curandone la partenza da porti tunisini e l’ approdo sulle coste trapanesi. La banda usava gommoni superveloci e organizzava trasferimenti sicuri per l’Italia contando di riuscire a evitare i controlli in mare Dall’inchiesta è emerso che alcuni migranti che hanno usato le imbarcazioni messe a disposizioni dalla organizzazione di Fathi sarebbero stati intenzionati a compiere atti di terrorismo in Europa e per questo temevano di essere arrestati dalla polizia italiana o da quella tunisina.