Riaffiora relitto ad Eraclea Minoa: “E’ una barca di evo moderno di circa 22 metri”

Riaffiora uno dei relitti sommersi nelle acque di Eraclea Minoa. Le foto sono state pubblicate su Facebook dal fotoamatore Angelo Tortorici. Si tratterebbe del relitto scoperto nel 2006 tra la terza spiaggia e Capo Bianco e poi ricoperto dalla sabbia, già al centro di una missione esplorativa della Soprintendenza del Mare ad Eraclea Minoa.  “Relitto di evo moderno di età ancora imprecisabile pertinente una imbarcazione di circa 22 metri a struttura portante di cui fuoriescono dalla sabbia le estremità conservate delle ordinate e parte del fasciame”, è stato spiegato dalla Soprintendenza del Mare. “Il rinvenimento è stato effettuato nelle acque antistanti la spiaggia di Eraclea Minoa; la missione esplorativa della Soprintendenza del Mare, prontamente informata dalla Guardia di Finanza, ha appurato l’importanza del reperto nell’ambito della ricca storia della cantieristica siciliana”.