Sanità in Sicilia, via libera a concorso per dirigenti medici anestesisti

Via libera al concorso pubblico per 317 posti a tempo indeterminato di dirigente medico di anestesia e rianimazione nelle aziende sanitarie provinciali e ospedaliere in Sicilia. L’Assessore alla Salute Ruggero Razza ha firmato una direttiva indirizzata ai vertici delle Asp, delle Aziende Ospedaliere e universitarie, che sblocca le procedure di reclutamento per queste figure di cui sono carenti le aree di emergenza-urgenza dei presidi ospedalieri, dopo la cessazione del personale nel corso degli anni, solo parzialmente integrate con nuove immissioni in ruolo.

Saranno l’Asp di Trapani e l’Azienda Cannizzaro di Catania, individuate come capofila rispettivamente per la Sicilia occidentale e la Sicilia orientale, a gestire le procedure selettive. L’avviso pubblico interesserà contestualmente le procedure di mobilità volontaria, che copriranno in via preliminare i posti disponibili. Qualora il numero di domande per la mobilità di bacino risulti inferiore rispetto ai posti vacanti messi a disposizione, sarà espletata la procedura concorsuale pubblica. Relativamente alle procedure di mobilità è prevista l’ammissione e la valutazione dei candidati da parte degli uffici dell’Azienda capofila, con una valutazione solo per titoli delle istanze pervenute, mentre per la prova concorsuale è prevista la nomina di una commissione di bacino composta da un presidente, due componenti selezionati tra dirigenti di secondo livello in servizio e un segretario. Il bando sarà pubblicato il prossimo 27 luglio prossimo nella Gurs, successivamente nella Guri e sarà aperto anche ai medici che completeranno ad agosto l’iter della specializzazione.