Duplice tentato omicidio a Porto Empedocle, fermato il 26enne James Burgio

James Burgio, 26 anni, di Porto Empedocle, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dalla Squadra mobile di Agrigento. Il giovane, ritenuto l’autore del tentativo di omicidio di sabato sera al porto empedoclino, si è presentato in questura accompagnato dagli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica. I poliziotti gli hanno contestato il duplice tentativo di omicidio e il porto abusivo di arma da fuoco. Burgio – secondo l’accusa – avrebbe prima avuto, su un peschereccio, un’accesa discussione per futili motivi con il pescatore Angelo Marino, passando poi alle minacce e poi sparando un colpo di pistola alla gamba. James Burgio è indiziato anche del tentativo di omicidio contro l’armatore del peschereccio. Stando all’accusa, pare che il ventiseienne empedoclino avrebbe impugnato l’arma anche contro l’armatore cercando di sparargli. Ma i colpi non sono partiti perché la pistola si sarebbe inceppata per ben due volte.