Nascondeva droga in una pentola, arrestato commerciante di Licata

Nelle ultime ore, dopo vari appostamenti e pedinamenti, i Carabinieri di Licata (Ag) hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione di un venditore ambulante licatese, trovandolo in possesso di oltre un etto di “Marijuana”. I militari dell’Arma, già da alcuni giorni si erano accorti di alcuni movimenti sospetti nei pressi dell’unità abitativa in questione. E così dopo aver a lungo pedinato l’individuo, è scattato il blitz all’interno del suo appartamento. Nel corso della perquisizione dei Carabinieri, da un controllo meticoloso svolto in cucina, è saltato fuori un involucro con circa 120 grammi di Marijuana nascosto dentro una pentola ed un bilancino di precisione per pesare la droga, che avrebbe poi fruttato alcune centinaia di euro di guadagno. Inoltre, mentre i militari stavano per uscire dall’abitazione, hanno notato qualcosa di anomalo nel contatore della luce. Ed i sospetti si sono rivelati fondati, in quanto è stato accertato anche un allaccio abusivo alla linea elettrica. Sono così scattate le manette ai polsi di Accursio Marco, 26 enne, con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e per furto aggravato di energia elettrica. L’Autorità Giudiziaria ha già convalidato il provvedimento restrittivo, applicando all’interessato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliero presso la caserma dei Carabinieri. Il blitz effettuato si inserisce nell’ambito di un potenziamento dei servizi di contrasto allo specifico fenomeno disposto dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento, che negli ultimi mesi ha consentito di sequestrare e togliere dalle piazze della provincia ingenti quantità di droghe leggere ma anche di eroina e cocaina.