Maxi inchiesta su Girgenti Acque: sale a 81 il numero degli indagati, sequestrati i bilanci

Le fiamme gialle, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento, hanno acquisito nuova documentazione dagli uffici della Girgenti Acque. I finanzieri, coordinati dal procuratore aggiunto Salvatore Vella, hanno portato via tutti i bilanci dell’azienda.  Sale il numero degli indagati nell’ambito della maxi inchiesta sul gestore del servizio idrico agrigentino. Nel registro, al momento, dovrebbero esserci 81 nominativi, come riporta agrigentonotizie.it. E sembrerebbe anche che la posizione di amministratori, società di revisione e sindaci si sia aggravata.  Le accuse ipotizzate sono: associazione a delinquere, corruzione, truffa, riciclaggio e false comunicazioni sociali. La Procura ipotizza decine di episodi di corruzione legati alle assunzioni in Girgenti Acque di cui avrebbero beneficiato, in cambio di favori, politici, professionisti e – secondo l’accusa – anche l’ormai ex prefetto di Agrigento: Nicola Diomede. Nelle scorse settimane è stata notificata agli indagati una nuova proroga delle indagini.