Mafia, Musumeci ricorda il sacrificio del medico Paolo Giaccone

«Paolo Giaccone, professionista esemplare di grande competenza e rigore morale, ebbe il coraggio di dire no alla mafia. Il suo sacrificio sia d’esempio per tutti nella quotidiana lotta alla criminalità organizzata, per la quale ognuno deve fare la propria parte».
Lo afferma, in una nota, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in occasione del 36mo anniversario dell’uccisione del primario dell’Istituto di Medicina legale di Palermo, Paolo Giaccone.