Stop momentaneo alle assunzioni nella sanità in Sicilia, Pullara: “Scelta razionale, coraggiosa e di prospettiva”

“Concordo pienamente con lo stop del Governo regionale a tutte le assunzioni nelle aziende sanitarie e ospedaliere siciliane. L’Assessore Ruggero Razza è stato prontamente consequenziale all’input dato dalla Commissione Sanità stilando una circolare che coraggiosamente e razionalmente stoppa i concorsi, in considerazione del necessario adeguamento delle piante organiche delle singole aziende alla nuova rete ospedaliera. Desidero ricordare infatti che (con ottima intuizione prospettica per il futuro) la commissione Sanità dell’Ars ha votato una risoluzione che impegna il governo regionale a emanare un atto di indirizzo sui concorsi da avviare o già avviati, in considerazione del fatto che la nuova rete inciderà sulle piante organiche”.
Lo dichiara in una nota il vice presidente della commissione Salute dell’Ars Carmelo Pullara, che aggiunge: “Occorre l’adeguamento prima delle assunzioni, al contrario si rischierebbe di fare il passo più lungo della gamba. La momentanea stasi non significa che le aziende non possano procedere con gli atti endoprocedimentali o con l’adozione di delibere di assunzione per il personale delle aree d’emergenza/urgenza. Occorre nel frattempo addivenire ad un assetto organizzativo stabile anche a livello di vertici aziendali, a garanzia della corretta e lineare adozione ed esecuzione di tutti i provvedimenti che rimpingueranno il personale sanitario nelle nostre aziende siciliane. Credo che la proficua collaborazione e l’intesa fra Assessorato della Sanità e Commissione determinerà risultati sempre più risolutivi e concreti per la sanità in Sicilia”.