VIDEO | Crollo in spiaggia a Zingarello, si scava ancora per accertare che non ci siano persone sotto le macerie

Si scava ancora sulla spiaggia di Zingarello, ad Agrigento, utilizzando anche gli escavatori per avere la certezza che nessuna persona si trovi sotto le macerie. Secondo le testimonianze nessuna persona, fortunatamente, dovrebbe sotto i massi staccatisi ieri dal costone mentre nella spiaggia, vietata alla balneazione, c’era gente. Sul posto anche i poliziotti della sezione “Volanti” di Agrigento coordinati dal commissario capo Francesco Sammartino.
Una porzione del costone di Zingarello ieri pomeriggio è crollato sull’arenile e i bagnanti che si trovavano nella zona non hanno potuto far altro che scappare. Sul posto, sono già giunte le pattuglie della polizia di Stato e i vigili del fuoco. I pompieri hanno chiesto l’immediato intervento dei loro escavatori. A Zingarello anche la Capitaneria di porto di Porto Empedocle e, in via precauzionale, un elicottero del 118. Non è la prima volta che avvengono crolli di questo genere e la zona risulta vietata alla balneazione proprio per questo motivo. Secondo l’associazione Mareamico “durante il crollo una persona passava da lì e si è salvata per miracolo”.