Disabili, commissione Ars modifica in 3 punti decreto del governo: le principali novità

Si allarga la platea dei titolari di assegno di cura con l’estensione dei benefici ai disabili psichici, anche a coloro che non sono ricoverati nelle strutture. Per i minori di 18 anni non sarà più necessario presentare l’Isee, viene eliminato dunque anche il criterio di valutazione del reddito per i disabili minori, fino ad oggi in vigore. Un’altra novità riguarda il piano triennale della disabilità: dovrà da ora in avanti passare al vaglio della commissione Salute dell’Ars. Queste le tre principali novità contenute nella risoluzione che la commissione Salute dell’Ars, presieduta da Margherita La Rocca Ruvolo, ha approvato oggi per impegnare il governo regionale – come riporta l’Agi – a modificare i contenuti della bozza di decreto che in questi giorni andrà alla firma del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, per ristabilire i criteri dell’assegnazione delle risorse ai disabili in Sicilia.