Uccide vicino per fumo barbecue, fermato palermitano

E’ stato fermato la scorsa notte in un magazzino alla Marinella a Palermo Pietro Billitteri, 60 anni, che ieri sera avrebbe ucciso Cosimo D’Aleo, vicino di casa che abita al piano terra della palazzina in via Sferracavallo 130. L’indagato – come riporta l’Ansa – vive al primo piano della stessa palazzina e durante l’interrogatorio avrebbe confessato il delitto: “Il vicino faceva il barbecue per strada e impuzzava il mio terrazzo”. Secondo le prime indagini i due uomini litigavano sempre per questioni di vicinato mesi. Ieri Billitteri – anche secondo alcuni testimoni- si è lamentato del fumo che dalla strada saliva fino a casa sua poi è andato nel suo appartamento ha preso una pistola e ha sparato a D’Aleo. Quindi è fuggito a bordo della sua Ford Fiesta ritrovata in via Verne. I poliziotti l’hanno fermato con l’accusa di omicidio.