Quattro auto a fuoco fra Sciacca e Campobello di Licata

Auto a fuoco durante la notte a Sciacca ed a Campobello di Licata. Quattro, complessivamente, le vetture in fiamme. A Sciacca un incendio che ha coinvolto tre vetture, una Ford Fiesta, una Fiat Punto e una Citroen C1, è scoppiato in via Dei Salici. Le auto erano parcheggiate una accanto all’altra. Secondo la prima ipotesi dei carabinieri, intervenuti assieme ai vigili del fuoco del distaccamento di Sciacca, potrebbe essersi trattato di un corto circuito. Nessun elemento è stato rinvenuto per ipotizzare un incendio doloso, come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola. Le auto hanno riportato danni parziali. In ogni caso, ulteriori accertamenti sono in corso.

Le vetture sono di proprietà di saccensi che vivono in quella zona e che le avevano parcheggiate. Spetterà all’attività investigativa, già avviata dai carabinieri della stazione di Campobello di Licata, tentare di stabilire – con certezza – cosa effettivamente abbia innescato la scintilla iniziale che ha bruciato un’auto a Campobello di Licata. Scintilla che ha pesantemente danneggiato l’autovettura – una Lancia Y – di proprietà di una casalinga cinquantenne. Era da poco passata l’una e mezza, nella notte fra mercoledì e ieri, quando in via Massaua, a Campobello di Licata, sono divampate le fiamme. Ad essere avvolta è stata, appunto, l’utilitaria che è risultata essere di proprietà della casalinga cinquantenne. I pompieri del distaccamento di Canicattì sono subito accorsi e sono rimasti al lavoro, cercando di salvare il salvabile, fino a dopo le tre. In via Massaua anche i carabinieri della stazione di Campobello di Licata, coordinati dal comando compagnia di Licata.