Pensioni, Salvini assicura: uscita con Quota 100 a partire da 62 anni

Ad annunciare una delle misure più attese a proposito di riforma delle pensioni non è stato il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ma il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Pensione anticipata a 62 anni per tutti è in sintesi la promessa del vicepremier leghista. “Gli imprenditori mi chiedono di superare la legge Fornero. Faremo quota 100 ma per me il limite dei 64 anni è troppo alto. Io ho chiesto al massimo, ma al massimo, 62 anni”. Lo ha detto ieri il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini a Porta a Porta a proposito della riforma delle pensioni uno dei punti più importanti del contratto di governo in materia economica e sociale.

Finora si è discusso di Quota 100 a partire da 64 anni o da 63, ieri l’annuncio a sorpresa di Salvini nello studio televisivo di Bruno Vespa. Il piano per la previdenza del governo gialloverde, come si ricorderà, oltre alla Quota 100 prevede anche la Quota 41 per i lavoratori precoci e la proroga del regime sperimentale di Opzione donna per la pensione anticipata delle lavoratrici. Tutte misure che oltre a consentire l’uscita dal lavoro in anticipo rispetto a quanto previsto dalla legge Fornero potrebbe consentire di creare nuova occupazione per i giovani sia nel settore privato che nella Pubblica amministrazione.