VIDEO | Conte a Palermo, Musumeci e Orlando disertano

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, non hanno accolto il premier Giuseppe Conte nella scuola “padre Pino Puglisi” a Palermo nel quartiere Brancaccio per l’inaugurazione dell’anno scolastico. Il sindaco ha deciso di disertare la visita del presidente del consiglio in polemica con i tagli dei fondi per le periferie; Musumeci invece, la cui presenza era confermata fino a ieri, avrebbe avuto un impegno improvviso e ha delegato l’assessore regionale all’istruzione Roberto Lagalla.

“Dopo lo ‘scippo’ di quasi 16 milioni di euro proprio al quartiere di Brancaccio, avvenuto ieri e stanotte con la fiducia sul decreto Milleproroghe, spero che oggi il Presidente Conte colga l’occasione per trovare la giusta ispirazione e comprendere il grave, gravissimo errore commesso nel cancellare i fondi del Bando periferie”. Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando in merito alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte oggi a Brancaccio, ricordando che proprio quel quartiere è fra quelli inseriti nel progetto presentato dalla Città Metropolitana di Palermo per il cosiddetto Bando periferie i cui fondi sono, ad oggi, cancellati. ”Oggi a Brancaccio si parlerà certamente di scuola e vicinanza a studenti e docenti – aggiunge – Parole che suonano vuote dopo che il Governo ha appena cancellato, fra gli altri, il finanziamento per realizzare proprio lì, in via Cirrincione, un complesso scolastico polivalente con strutture sportive”.

“Se il sindaco ritiene questo e non accoglie il suo presidente faccia pure. Ma bisogno essere corretti però, ieri sera lavorando fino a tarda ho incontrato una ventina di sindaci dell’Anci e non ricordo il volto del sindaco Orlando”. Così il premier Giuseppe Conte ai cronisti rispondendo all’assenza del sindaco Leoluca Orlando nella scuola “Puglisi” a Brancaccio in polemica con i tagli ai fondi nazionali per le periferie.