VIDEO | Raffadali si tinge di verde per il FastucaFest, lo chef Gambuzza esalta i profumi e i sapori del pistacchio

“Raffadali, comune in provincia di Agrigento, si tinge di verde, il colore del suo pistacchio, che si appresta a diventare Dop”. Si è conclusa ieri  – viene spiegato in una nota dell’Associazione per la tutela del pistacchio di Raffadali – la pubblica audizione per la definizione del Disciplinare, in occasione dell’avvio del “Fastuca Fest”, la manifestazione che promuove il prodotto di eccellenza e il suo territorio. “La pubblica audizione ha riservato novità positive – ha affermato Calogero Frenda, presidente dell’associazione – con la possibilità di estendere l’areale della produzione del pistacchio anche ad alcuni comuni limitrofi fino alla provincia di Caltanissetta”. Dopo l’inaugurazione del percorso del gusto, nella piazza della città, è stato Salvatore Gambuzza, chef dell’Hotel Villa Athena, il protagonista del primo cooking show dedicato proprio al pistacchio. Due i piatti presentati. Per cominciare, il primo: busiata in salsa di gambero rosa di Sciacca, lemongrass e vellutata di pistacchio di Raffadali, servito in abbinamento a bianco Adenzia 2017 della cantina Baglio del Cristo di Campobello, una cantina che ha saputo distinguersi nel panorama della viticoltura siciliana e agrigentina. A seguire il dessert, in abbinamento alla vendemmia tardiva Cava dei Tufi Mandrarossa, un classico cannolo con crema di pistacchi che ha sorpreso i commensali. Nessuna traccia di ricotta e tanto spazio al gusto naturale del pistacchio, mostrato sotto forma di crema, dal colore verde brillante e dal gusto equilibrato e non stucchevole.

Nel corso del cooking show, molti gli apprezzamenti per lo chef che ha raccontato la sua esperienza di cucina, sottolineando i sacrifici che occorrono, oltre alla passione, per essere uno chef. Un’esortazione la sua, che è diventata un invito ad accrescere le competenze sui prodotti, rivolto anche agli allievi dell’istituto alberghiero di Agrigento Nicolò Gallo, impegnati magistralmente nel servizio di sala e motivati a fare sempre meglio. Partner della manifestazione, Conad. “Come recita il nuovo slogan, il supermercato Conad non è un’isola, ma è fatto di persone oltre le cose attente e vicine ai bisogni della comunità, insieme ai nostri soci imprenditori, fortemente radicati nel territorio, siamo felici di sostenere attività come questa, finalizzate alla promozione delle eccellenze siciliane – ha commentato il direttore generale Cfo di Conad Sicilia, Vittorio Troia – Oltre ad un operatore economico che offre un servizio, vogliamo essere un punto di riferimento per la comunità, contribuendo attivamente nella crescita del territorio e dell’imprenditoria locale”. Tra gli altri partner, Proforn per le attrezzature di cucina e la marineria di Sciacca per il pescato. Numerose le presenze, anche di turisti giunti a Raffadali in occasione della festa. La manifestazione si chiuderà domenica. Tra i prossimi cooking show, ci saranno le signore della brigata di cucina Mandrarossa che presenteranno piatti della tradizione gastronomica territoriale nei quali il pistacchio è il principe assoluto e poi lo chef Damiano Ferraro del ristorante Capitolo Primo di Montallegro.