Omicidio Miceli a Cattolica Eraclea, slitta ancora il processo all’operaio Gaetano Sciortino

Il rimpasto nelle sezioni penali, con l’arrivo dei due nuovi presidenti, fa slittare ancora l’inizio del processo in Corte di assise a carico di Gaetano Sciortino, l’operaio di 53 anni di Cattolica, accusato di avere massacrato e ucciso il marmista di 67 anni Giuseppe Miceli. Ieri mattina – come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – il giudice Alfonso Malato ha chiamato il processo facendo presente che non sarebbe stata svolta alcuna attività perché la Corte non risultava ancora correttamente composta. Un nuovo tentativo sarà fatto il 9 novembre. Il dibattimento, giunto alle battute iniziali, dovrà essere rinnovato. L’omicidio è avvenuto il 7 dicembre del 2015. Sciortino, difeso dagli avvocatiSanto Lucia e Giovanna Morello, avrebbe ucciso Miceli con delle lastre di marmo e alcuni arnesi da lavoro.