“Strada del vino e dei sapori della Valle dei Templi” pronta per l’accreditamento, aderiscono nuove aziende e comuni

Tutto pronto per la presentazione della richiesta ufficiale di accreditamento della “Strada del vino e dei sapori della valle dei templi”. Lo ha annunciato ieri in una nota il presidente Carmelo Sgandurra a margine dell’assemblea che, oltre a nuove aziende, ha visto l’adesione dei primi comuni: Campobello di Licata, Raffadali e Favara. “Dopo soli cento giorni dalla costituzione – afferma Sgandurra – si completa l’iter per far partire progetti di valorizzazione territoriale, in una zona dove l’enogastronomia e il turismo sono i veri motori per lo sviluppo. Da domani procederemo alla richiesta di accreditamento presso la Regione Siciliana ma soprattutto grazie a questi primi comuni ai quali si aggiungeranno presto anche quelli di Agrigento, Naro e Siculiana daremo vita attiva alla Strada del vino e dei sapori della valle dei templi”.

“Abbiamo voluto creare un’associazione – aggiunge il direttore dell’associazione Fabio Gulotta – che vede impegnati nel percorso sia la parte pubblica che privata di questo territorio, con questa fase siamo pronti ad un lavoro certosino affinché prima del prossimo anno si possa offrire ad un pubblico internazionale i primi percorsi enogastronomici del territorio della valle dei templi”. Le aziende vitivinicole tra i soci fondatori sono, CVA Canicattì, Milazzo Vini, Grottarossa Vini, Baglio del Cristo di Campobello, Casa vinicola Sicania, Azienda Vitivinicola Lombardo, Baglio Bonsignore, Azienda Camilleri, Azienda Vassallo, Lombardo Vini ed alcuni ristoratori come Terracotta, Trattoria Caico e Re di Girgenti che insieme alla Tourist Service completano il nucleo fondatore. Durante l’assemblea dei giorni scorsi sono stati accolti i nuovi soci tra cui le cantine Tenute Cuffaro, la Soc Agricola Morreale Agnello Raffaele e l’azienda agricola Salamone.