Legge di Bilancio 2019, Conte: ”Abbiamo spiegato all’Ue gli obiettivi, pronti a confronto”

Nella lettera alla Commissione europea sulla manovra “abbiamo anticipato le ragioni per cui abbiamo impostato la manovra in questi termini, spiegato la direzione e gli obiettivi ma siamo disponibili a sederci a un tavolo”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontrando la stampa estera. “Se un Commissario europeo dice che la manovra è da respingere ancora prima che venga scritta la lettera aggiunge però – quello è un pre-giudizio ed è inaccettabile. Tanto è vero che chi ha anticipato quel giudizio ha precisato ‘quella è una mia opinione personale’, ma le opinioni personali, quando si rappresenta una istituzione, andrebbero evitate”, ha continuato con un’allusione indiretta a Guenther Oettinger. “Noi diciamo – ha continuato il presidente del Consiglio – sediamo attorno a un tavolo ma consentiteci di spiegare”. Tra le misure più importanti della manovra la riforma delle pensioni che prevede la quota 100 e la proroga di Opzione donna mentre prosegue il confronto con i lavoratori sulla quota 41 per i precoci, ma anche il reddito e le pensioni di cittadinanza, misure simbolo del Movimento 5 stelle.