Sorpreso sulla Ss 115 con 5 panetti di hashish, arrestato commerciante di Ribera

Giovane commerciante riberese viaggiava con cinque panetti di “hashish” nascosti sotto il suo sedile di guida. E’ incappato nottetempo ad un posto di blocco dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sciacca, lungo la statale 115, all’altezza dell’uscita per Ribera. E’ finito così in manette un insospettabile commerciante 23 enne. Era notte quando i militari dell’Arma gli hanno imposto l’Alt. Il giovane ha sin da subito mostrato un evidente nervosismo, che è aumentato quando i Carabinieri, oltre ai documenti, gli hanno chiesto di scendere dell’auto per poterla ispezionare. Ed infatti, nel corso della successiva perquisizione, dalla parte sottostante al sedile di guida sono saltati fuori cinque panetti di“Hashish” ben occultati, del peso complessivo di quasi mezzo chilosubito sequestrati dai militari. Il giovane, in quel momento, ricostruiscono gli investigatori, non ha saputo fornire alcuna giustificazione in merito alla droga rinvenuta. La sostanza stupefacente recuperata,  avrebbe potuto fruttare, ceduta al dettaglio, alcune migliaia di euro.

Per il 23 enne sono pertanto scattate le manette ai polsi con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti”, venendo successivamente ristretto agli arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  L’operazione svolta, rientra in una forte intensificazione delle attività di prevenzione e contrasto al fenomeno dello spaccio e consumo di stupefacenti, disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Agrigento. Negli ultimi giorni, infatti, sono stati vari i blitz effettuati in tutta la provincia dai militari dell’Arma ed in particolare, nelle ultime ore, a Raffadali (Ag), con l’arresto di un nigeriano 18 enne ed a Lampedusa, con l’arresto di un pizzaiolo 30 enne del luogo. Considerevole anche la quantità dello stupefacente sequestrato, in particolare “Hashish” e “Marijuana”.