“Siculiana ricorda i suoi caduti”, le iniziative in programma il 4 novembre per il centenario della fine della Grande Guerra

In occasione del centenario della fine della Grande Guerra sul fronte italiano, il Comitato Provinciale Acsi di Agrigento in collaborazione con il Comune di Siculiana, nell’ambito del Bilancio Partecipato 2017 approvato con deliberazione della giunta comunale, ha organizzato una serie di iniziative dal titolo “Siculiana ricorda i suoi caduti”. La manifestazione, che ha avuto inizio sabato 27 ottobre con lo svolgimento presso la Biblioteca Comunale  del convegno “Racconti dal fronte. Riflessioni sulla Grande guerra” organizzato in collaborazione con il Comune di Siculiana e con la FIDAPA – BPW Italy sezione di Porto Empedocle e Realmonte, si concluderà Domenica 4 Novembre in occasione della Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.

Per l’occasione, alle ore 17:00 dalla Piazza Pio la Torre,  si muoverà un corteo commemorativo che si snoderà per alcune delle vie dedicate ai caduti e che si concluderà con l’istituzionale deposizione della corona presso il monumento sito nella Piazza Umberto I alla presenza del Sindaco Leonardo Lauricella, delle autorità civili, militari e religiose del paese a cui seguirà la Santa Messa celebrata nel Santuario del SS Crocifisso dall’arciprete Don Giuseppe M. Carbone. Durante lo svolgimento del corteo, accompagnato dalle note musicali della Banda Bellini di Siculiana,  saranno inaugurate le nuove targhe toponomastiche dedicate ai Caduti Siculianesi nella Guerra del 15/18 mentre  a conclusione della manifestazione sarà svelata una targa marmorea celebrativa del Centenario e recitato un componimento poetico della poetessa Giuseppina Mira.

Come afferma Salvatore D. Schembri, coordinatore della manifestazione e consigliere regionale Acsi Sicilia, “l’iniziativa proposta dal Comitato Provinciale Acsi di Agrigento, che ha ricevuto l’autorizzazione dell’utilizzo del logo ufficiale del centenario dalla ‘Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri’ e la piena condivisione da parte dell’Amministrazione Comunale e dalla FIDAPA – BPW Italy sezione di Porto Empedocle e Realmonte, oltre  che rendere onore al sacrifico fatto dai  numerosi soldati siculianesi caduti per il compimento dell’Unità territoriale italiana, si pone come obbiettivo quello di tramandare alle nuove generazioni la memoria di uno dei periodi storici fondamentali della nostra storia nazionale e cittadina”.