Bufera su Girgenti Acque: si dimette Marco Campione, nuovo presidente Diego Galluzzo

Girgenti Acque S.p.A. comunica in una nota “che oggi alle ore 15:00 si è riunito il Consiglio di Amministrazione della Società. Il Consiglio ha accolto le dimissioni del Presidente Marco Campione ringraziandolo per l’operato svolto e ha provveduto a nominare presidente pro-tempore l’Avvocato Diego Galluzzo, fino alla data della prossima Assemblea dei Soci, convocata per il prossimo 03 Dicembre 2018. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato di proporre ricorso amministrativo avverso il provvedimento interdittivo”.

Nei giorni scorsi il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, ha disposto una certificazione antimafia interdittiva nei confronti di Girgenti Acque, società per azioni che gestisce la distribuzione dell’acqua in 27 comuni dell’Agrigentino. Il provvedimento determina la revoca degli affidamenti, il blocco delle gare in corso e l’affidamento della gestione acque e dei depuratori a un commissario. La società a gennaio scorso finì sotto i riflettori per un’indagine della Procura di Agrigento che ipotizzò assunzioni di familiari di politici e amministratori pubblici in cambio di favori. L’inchiesta coinvolse 73 persone, anche deputati ed ex deputati, politici agrigentini, dirigenti pubblici, giornalisti e avvocati. Agli indagati vennero contestati anche truffa, corruzione, riciclaggio e inquinamento ambientale.

“L’interdittiva antimafia nei confronti di Girgenti Acque impone una attenta e urgente analisi della situazione da parte della Commissione antimafia dell’ARS perché l’acqua e la gestione delle risorse idriche rappresentano temi vitali per la nostra Regione”. Lo afferma il Presidente della Commissione Regionale contro la Mafia e la Corruzione, Claudio Fava, aggiungendo che l’organismo parlamentare ha deciso una missione presso la Prefettura di Agrigento il 13 dicembre, preceduta dall’audizione martedì 11 dicembre, di una delegazione del Forum per l’acqua e i beni comuni.