Abbandono rifiuti, tolleranza zero nell’Agrigentino: registrati 350 episodi, sanzioni per oltre 600 mila euro

Sono bastate alcune telecamere ai militari del Centro Anticrimine Natura ed ai Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento, per inchiodare alle loro responsabilità gli autori di oltre 350 episodi di abbandono di rifiuti, in gran parte  privati cittadini. In particolare, in circa , risultano coinvolti anche titolari di società ed enti. Per gli episodi i relativi ad abbandono di rifiuti non pericolosi, è scattata una sanzione amministrativa di 600,00 euro, per un totale complessivo accertato di 210 mila euro di multe, mentre per gli abbandoni di rifiuti pericolosi, è scattata la sanzione amministrativa di 1.200 euro, per un totale complessivo accertato di oltre 10.000 euro.

Sono stati inoltre identificati e denunciati all’Autorità Giudiziaria i titolari e legali rappresentanti di  una quarantina di ditte gravitanti nel territorio Agrigentino, sorpresi mentre smaltivano illecitamente vari rifiuti. Tra i materiali abbandonati, in particolare, i Carabinieri hanno rinvenuto amianto, solventi chimici ed organici, olii minerali, parti di autoveicoli, prodotti sanitari usati, prodotti per la verniciatura e lattoneria,  pneumatici fuori uso etc.. I particolari dell’operazione verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa.