Agrigento, minaccia impiegati delle Poste: denunciato nigeriano

Pretende di effettuare un’operazione, all’ufficio postale di piazza Vittorio Emanuele ad Agrigento, con un documento non valido. Non accetta il rifiuto dell’impiegato, né del direttore e va anzi in escandescenze. Un venticinquenne nigeriano, in regola con il permesso di soggiorno, come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola, ha minacciato gli impiegati della sede centrale di Agrigento delle Poste. Impiegati che sono stati bersaglio di anche di parole d’offesa. Lanciato l’allarme con una telefonata fatta al 113. Pochi istanti dopo sono giunte due pattuglie della sezione Volanti. Gli agenti, senza non poche difficoltà, sono riusciti a calmare l’immigrato prima e a ricostruire cosa fosse accaduto dopo. Il venticinquenne nigeriano è stato comunque denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. Dovrà adesso rispondere delle ipotesi di reato di interruzione di pubblico servizio, oltraggio a pubblico ufficiale (perché gli impiegati, nell’esercizio della loro attività lavorativa, sono pubblici ufficiali) e minacce aggravate.