La bivonese Rosalia Lo Scalzo chef per Mattarella a Berlino

Ha 30 anni e dalle sue mani sono già passati i piatti preparati per capi di Stato e di governo, diplomatici ed alcuni tra gli industriali più famosi al mondo. Rosalia Lo Scalzo, originaria di Bivona, che si è diplomata all’istituto alberghiero «Molinari» di Sciacca, gli ultimi piatti li ha preparati per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita in Germania. La storia è raccontata oggi dal Giornale di Sicilia. La giovane lavora presso l’ambasciata italiana a Berlino. Rosalia Lo Scalzo nel 2006 dopo aver conseguito prima il diploma quinquennale nel settore sala e successivamente la qualifica triennale nel settore cucina all’alberghiero di Sciacca, allora guidato dal dirigente scolastico Stefano Mendola, ha ricevuto la prima proposta di lavoro, nell’ambasciata italiana a Brasilia. Nonostante un’iniziale titubanza dovuta alla non conoscenza dell’idioma ed alla distanza da casa, ha accettato l’incarico ed in Brasile è rimasta per 5 anni. Successivamente l’ambasciatore l’ha invitata a seguirlo a Berlino dove da 8 anni lavora, sempre in ambasciata. La bravura di Rosalia, però, è certificata dal fatto che, intanto, a Berlino si sono avvicendati 5 ambasciatori, ma nessuno l’ha toccata dal suo posto.

«A Berlino – dice Rosalia Lo Scalzo – ormai ci vivo e credo che ci resterò a vita poiché in questa città ho trovato la mia dimensione. Berlino è una città giovane, multietnica ed anche multiculturale. Qui ho comprato casa proprio perché voglio restarci. I tedeschi amano la cucina siciliana – aggiunge – ed io ho sempre cucinato per loro, oltre che in ambasciata, piatti tipici siciliani. Alcuni prodotti mi arrivano direttamente dalla Sicilia e questo mi consente di riproporre gli stessi piatti senza alterazioni di sapori. A coloro che intendono intraprendere il mio percorso dico che bisogna davvero essere convinti poiché questo lavoro comporta molti sacrifici ed anche rinunce. Nei weekend da piccola spesso lavoravo, durante le feste pure. Ci sono però grandi soddisfazioni come quella provata l’altra sera col presidente Mattarella che si è complimentato per tutti i piatti che ho preparato. Per Mattarella Rosalia Lo Scalzo ha preparato bocconcini di pesce spada, insalata di finocchio e arance, crema di olive e capperi canditi. E poi gnocchetti di ricotta con burro al limone e gocce di spinaci. Ed ancora, orata in crosta di pane su mini verdure. Per dolce un cannolo siciliano.