Servizi sociali, a Ribera un forum sullo stato di attuazione dei progetti della legge 328/2000

Si terrà il prossimo giovedì 24 gennaio a partire dalle ore 17.00, nei locali dell’Associazione Amici della Terza età – Auser di Ribera di corso Regina Margherita 266, un “Forum” sullo stato di attuazione a Ribera dei progetti della Legge 328/2000 sui servizi sociali” varati per il triennio 2013-2015 (con successiva integrazione nei mesi scorsi) dal Comitato dei sindaci del Distretto socio-sanitario n. 6, di cui Ribera è il comune capofila. Del Distretto fanno parte anche i comuni di Calamonaci, Lucca Sicula, Burgio, Villafranca Sicula, Montallegro e Cattolica Eraclea. Attraverso il “Forum”, considerato che, dopo alcuni incontri tenuti in Municipio e guidati prima dall’allora assessore ai servizi sociali Alessandro Dinghile e da quello attuale Francesco Montalbano non si sono registrate novità di rilievo in merito al varo dei progetti, si vuol cercare di conoscere meglio e approfondire la problematica e, ove possibile, di poter dare un contributo dalla cosiddetta “base” per trovare la strada giusta per la soluzione dei problemi emersi nel corso dei citati incontri.

La Regione siciliana negli anni passati ha erogato complessivamente un finanziamento di circa un milione di euro e il Comitato dei sindaci ha varato nel 2014 tutta una serie di progetti nell’ambito del Piano di zona 2013-2015 nei tempi in cui l’assessorato ai servizi sociali era guidato da Davide Caico, il quale in quell’occasione espresse grande soddisfazione dato che le fasce deboli delle popolazioni interessate (anziani, disabili, tossicodipendenti, ragazze madri, giovani in difficoltà), avrebbero avuto la possibilità di usufruire di diversi servizi, che ancora non decollano, in base a quanto riferito in occasione di alcune conferenze di servizi tenute lo scorso anno, per difficoltà di carattere burocratico a vario livello. Tramite l’allestimento del Forum si vuol cercare di verificare quali siano le difficoltà e trovare le soluzioni adeguate per poterle superare.

Secondo quanto riferito nel 2014 dall’allora assessore ai servizi sociali Davide Caico nella fase del varo del Piano di zona, lo scorso anno integrato con altri progetti per l’arrivo di nuovi fondi regionali, erano previste le seguenti azioni di sostegno: centro famiglia e disagio sociale; – minori – recupero scolastico ed animazione territoriale; – disabili adulti e minori domiciliarità; – inclusione sociale e borse lavoro prevenzione primaria e T.D.; – centro diurno disabili adulti; – interventi di prevenzione e benessere per anziani; – socializzazione disabili psichici; sportello legale immigrati – help desk sociale alfabetizzazione linguistica. Il Forum è promosso e coordinato dal giornalista pubblicista Totò Castelli, sotto l’egida di “Cultura viva”.