”Mai più fascismi, mai più razzismi, restiamo umani”: manifestazione ad Agrigento il 26 gennaio

Sabato 26 gennaio, ad Agrigento, a partire dalle ore 17 a Porta di Ponte, avrà luogo il presidio “Mai più fascismi, mai più razzismi, restiamo umani”. Nel corso del presidio vi saranno interventi musicali e culturali. “Siamo convinti – hanno dichiarato gli organizzatori in una nota – che nel nostro Paese si stia diffondendo ad arte un clima di paura teso a fomentare intolleranza, clima che mal si concilia con la storia democratica dell’ Italia del dopoguerra.  Questo clima viene per lo più alimentato da diverse organizzazioni di matrice neo fascista che , a vario titolo, stanno contribuendo a disseminare, in Italia ed in Europa, il virus dell’odio , della violenza verbale e non poche volte fisica, della discriminazione, del razzismo e del rifiuto nei confronti di chi è considerato diverso.

A settantuno anni di distanza dalla promulgazione delle leggi razziali vogliamo affermare con convinzione che esiste una sola razza, la razza umana, e vogliamo farlo ribadendo i valori inclusivi, solidali ed universali contenuti nella nostra Carta Costituzionale che custodisce l’eredità morale della Resistenza al nazi-fascismo.  Siamo convinti che il germe del neofascismo che si presenta con atteggiamenti razzisti ed intolleranti vada combattuto costruendo una grande rete in grado di mettere insieme le migliori energie del mondo della società civile e degli attori sociali, da qui e’ nata l’idea di organizzare questo momento di condivisione per far sì che anche da Agrigento parta un messaggio di umanità e di rifiuto della violenza e di ogni forma di fascismo”.

Il presidio antifascista e antirazzista è promosso da un cartello di sigle: ANPI, ARCI, LEGAMBIENTE, LIBERA, CGIL, CISL , UIL, CARITAS DIOCESANA MONDO ALTRO AGRIGENTO, LEGACOOP SICILIA OCCIDENTALE,LAICI COMBONIANI, CENTRO CULTURALE PIER PAOLO PASOLINI, ISTITUTO CALOGERO MARRONE, UNIONE DEGLI STUDENTI,ASSOCIAZIONE ONLUS DINO VARISANO.