Intesa Sicilia-Liguria sull’Agenda digitale, Musumeci: ”Utile scambio di esperienze”

«Due Regioni lontane  consacrano un rapporto di vicinanza che parte dalla scommessa dell’Agenda digitale. Uno scambio di esperienze utile alla reciproca crescita tecnologica e destinato a consolidarsi in altri comparti della Pubblica amministrazione. Due Governi del territorio attenti alle esigenze delle proprie comunità in una logica di collaborazione leale e fattiva». Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in merito al Protocollo d’intesa, firmato oggi a Roma, con il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in merito ad Agenda digitale.

Dal punto di vista politico, i governatori di Liguria e Sicilia hanno avviato un percorso per “dare una seconda gamba al centrodestra: lo hanno annunciato i due presidenti durante una conferenza stampa di presentazione di un accordo tra le due regioni in tema di innovazione digitale.  “Che ci sia una lega che è inchiodata per assenza di alternative al movimento 5 stelle al governo è un fattore sotto gli occhi di tutti – ha spiegato Toti – quindi serve una seconda gamba che consenta alla Lega di emanciparsi dall’abbraccio dei 5 stelle in prospettiva. E dall’altra parte dare una casa alle tante anime del centro-destra, in cui ci sono tra gli altri riformatori e liberali, di questo paese”. “Vogliamo rinvigorire il centro-destra – ha spiegato Musumeci – senza parlare di contrapposizioni a Salvini. Vogliamo creare un’alternativa a questo governo recuperando la lega al centro destra”, ha aggiunto.