Ospedale di Ribera, reparti di medicina e chirurgia verranno potenziati

“I reparti di medicina e chirurgia dell’ospedale di Ribera verranno migliorati e potenziati come meritano, sia in termini di personale sia per quanto riguarda la strumentazione sanitaria. Il commissario dell’Asp di Agrigento ha assicurato che sta già lavorando in questa direzione”. Così la presidente della commissione Salute dell’Ars, Margherita La Rocca Ruvolo, ieri a margine di un incontro al comune di Ribera e una visita all’ospedale “Fratelli Parlapiano” insieme al commissario dell’Asp di Agrigento, Giorgio Giulio Santonocito, al direttore sanitario Silvio Lo Bosco, al responsabile dell’ospedale riberese Salvatore Cascio, al sindaco Carmelo Pace e a diversi consiglieri comunali.

“La priorità – ha sottolineato la presidente della commissione Salute dell’Ars – è la sicurezza del paziente e questi due reparti importanti, così come previsto nella nuova rete ospedaliera, possono e devono funzionare bene. L’ospedale di Ribera deve essere complementare a quello di Sciacca e dovrà fare quindi una chirurgia che al nosocomio saccense non fanno e che può diventare così una peculiarità dell’ospedale. A proposito del reparto di medicina interna bisogna potenziare il personale e la situazione dovrà sbloccarsi con la mobilità e i concorsi. Così l’ospedale di Ribera, con la Maugeri per la riabilitazione da un lato, e con i reparti di medicina, chirurgia e geriatria, potrà essere sul territorio espressione di qualità ed efficienza sanitaria. Saremo vigili e attenti – ha concluso La Rocca Ruvolo – affinché tutto questo accada. Il commissario dell’Asp ha assicurato la sua presenza almeno due volte a settimana nel presidio di Sciacca e questa è una cosa importante perché potrà seguire da vicino l’evolversi della situazione”.