Sicilia, approvato il bilancio interno dell’Ars: contenimento spesa da 4,5 mln nel triennio

Il Parlamento regionale, presieduto dal presidente Gianfranco Miccichè, ha approvato il bilancio interno dell’Assemblea, che prevede un contenimento delle spesa per 4,5 mln nel triennio 2019-2021 con una riduzione di 1,5 mln per ciascun anno. «Qui i tetti agli stipendi dei dirigenti sono stati approvati, alla Camera e al Senato no. Ringrazio l’interno personale dell’Assemblea siciliana, spero che qualche trasmissione a livello nazionale ne prenda atto», ha detto Miccichè.

“Un serio intervento finalizzato all’efficienza e al risparmio a cominciare dai tetti degli stipendi come non è stato fatto nemmeno alla Camera né al Senato e tutto ciò – sottolinea Giorgio Assenza, che ha illustrato il Bilancio interno nella sua qualità di presidente dei Questori Ars – malgrado l’iscrizione in bilancio della previsione delle somme relative ai concorsi per nuove assunzioni, con una economia di oltre un milione e mezzo dai trasferimenti della Regione”. “Proseguiamo il delicato e impegnativo compito di contenimento dei costi non compromettendone la funzionalità e, addirittura, aumentandone la sicurezza, quale obiettivo sensibile – ha spiegato concludendo Assenza – non tralasciando la stessa struttura di Palazzo Reale, ormai patrimonio Unesco, oggetto di necessari restauri e indispensabili ristrutturazioni in corso e già programmate”.