Pensioni, per Quota 100 presentate già 15mila domande

Sono più di 15mila le domande di accesso alla pensione anticipata con la cosiddetta quota 100 in 80 ore. Si va avanti con la media di circa 5mila richieste al giorno. Il trend – come riporta Il Sole 24 Ore –  si è mantenuto costante nei primi tre giorni dalla entrata in vigore del decreto con le nuove regole sulla previdenza. Un ritmo dovuto forse al picco del periodo di partenza, ma che se dovesse continuare anche nei prossimi giorni, porterebbe a fine marzo-inizio aprile, cioè in poco più di due mesi, al raggiungimento della platea prevista quest’anno degli aventi diritto al ritiro con le nuove regole.

Con Quota 100 si può andare in pensione con almeno 62 anni di età e un’anzianità contributiva minima di 38 anni. Il diritto conseguito entro il 31 dicembre 2021 può’ essere esercitato anche successivamente. Il requisito di eta’ anagrafica e’ successivamente adeguato agli incrementi alla speranza di vita. Con Opzione donna: pensioni anticipate secondo le regole di calcolo del sistema contributivo per le lavoratrici con un’età pari o superiore a 58 anni e le lavoratrici autonome con almeno 59 anni, che abbiano maturato un’anzianità contributiva di almeno 35 anni. Il requisito di età anagrafica non è adeguato agli incrementi alla speranza di vita.